Pagina:Salgari - Nel paese dei ghiacci.djvu/100

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
88 i naufraghi delle spitzberg

CAPITOLO XI.

L’urto del wacke


Il 21 ottobre il wacke, che aveva continuata la sua marcia verso il sud-sud-est si trovava a sole quaranta miglia dall’isola degli Orsi. Tompson con un buon cannocchiale, dall’alto dell’osservatorio dell’ice-master, aveva potuto scorgere le vette nevose delle montagne.

Se la corrente non cambiava direzione o qualche tempesta non spingeva il wacke fuori dalla retta fino allora seguita, la Torpa doveva passare all’est dell’isola, ad una breve distanza.

Era però probabile che il campo di ghiaccio dovesse interrompere per qualche tempo la sua marcia, poichè verso il sud si scorgevano delle vere flotte di ice-bergs e di packs estesissimi, le quali formavano una specie di semicircolo, le cui estremità si dirigevano l’una verso l’est e l’altra verso il nord-ovest.

– Chissà disse Tompson, che osservava quei ghiacci in compagnia di Oscar. Spero che succeda qualche grave avvenimento, ma che ci dia il mezzo di poter lasciare questo bacino.