Pagina:Salgari - Nel paese dei ghiacci.djvu/64

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
52 i naufraghidelle spitzberg


Quella fermata durò però pochi secondi. La Torpa, spinta innanzi dal vento, tornò a urtare sfondando col suo acuto sperone altri ostacoli, poi riprese la corsa. Pareva però che filasse fra due flottiglie di ghiacci, poichè attraverso alla nebbia si vedevano apparire a babordo ed a tribordo degli sprazzi di luce biancastra.

Ad un tratto avvenne un secondo cozzo e questa volta così violento, che tutta la membratura della nave scricchiolò lugubremente.

Quasi nel medesimo istante si udì l’ice-master a gridare:

– La via è sbarrata!... Vira a babordo e imbroglia o andremo a fracassarci!...