Pagina:Salgari - Sul mare delle perle.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
74 sul mare delle perle


— Riconosci in me questo diritto?

Mysora non ebbe il coraggio di rispondere.

— Il re dei pescatori di perle fortunatamente non è un vile per prendersela con una donna. L’odio mio è contro tuo fratello e non già contro di te, quindi mi vendicherò soltanto di lui.

— Ed allora perchè mi hai rapita e condotta quì?

— Per strappargli dalle mani il piccolo Maduri che tiene in ostaggio e che farebbe morire come il padre, se io osassi intraprendere qualche cosa contro il reame.

— E tu speri che mio fratello te lo renda?

— Se vorrà rivederti libera, bisognerà che me lo ceda.

— Sicchè io rimarrò prigioniera finchè Maduri non ti verrà consegnato?

— Sì, Mysora.

— La prigione non è brutta — disse la giovane, tornando ironica. — Il re dei pescatori di perle ha un palazzo che può gareggiare con quello di mio fratello, ha però un difetto.

— Quale?

— Quello di essere meno solido.

— Non ti comprendo.

— Mi capirai meglio quando i guerrieri di mio fratello verranno ad assalirlo e a demolirlo.

— E da qual parte giungeranno? — chiese Amali con accento beffardo.

— Troveranno il modo di scalare questa rupe.

— Ti ho già detto, mia signora, che li attendo tranquillamente.