Pagina:Salgari - Un dramma nell'Oceano Pacifico.djvu/78

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
72 capitolo ottavo.

Capitolo Ottavo.

Arrenati sulle scogliere di Figi-Levù.


Il modo di calmare le onde adoperando l’olio, non è cosa moderna, come generalmente si crede. Quantunque questo sistema, che può rendere immensi vantaggi alle navi sbattute dalle fiere tempeste degli oceani, sia sconosciuto a molti capitani e marinai, è vecchio, poichè alcuni antichi scrittori ne fanno menzione nelle loro opere. Plinio, per esempio, nella sua Storia Naturale ne dimostra l’efficacia, e Plutarco pure dice qualche cosa su ciò, ma per vari secoli nessuno si curò di verificare tale fenomeno. Il merito ne doveva spettare al celebre propugnatore dell’indipendenza degli Stati Uniti, a Franklin, il quale nel 1757, avendo osservato che i pescatori delle isole Bermude oliavano il mare per calmare, come egli diceva, le onde tremanti, ne dimostrò l’efficacia; però ben pochi adottarono il sistema, e anche oggi, come dicemmo, molti lo ignorano.

Anche i balenieri, le cui navi più o meno sono sempre lorde d’olio, avevano notato che le onde si spianavano intorno ai loro