Pagina:Satire (Persio).djvu/11

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

prosperità senza costumi. Nè costumi senza censura.

E un’altra ragione fortemente raccomanda, Cittadino Vice-Presidente, la rispettosa offerta di questo libro, dico il vostro zelo per tutte le ottime discipline: le quali, siccome primo ed amplissimo arringo tuttavia disserrato alla gloria degl’Italiani, a Voi verace e sommo Italiano non ponno non essere per ogni guisa carissime.

La lieta accoglienza che Voi farete a questo Classico peregrino (se pure il nuovo abito in che vel presento nol rende del tutto indegno de’ vostri sguardi), conforterà insieme di buona speranza gli amici dell’ingenua libertà, della quale Persio è fervido zelatore, e voi leale mantenitore. Rara fortuna della Repubblica l’essere amministrata