Pagina:Saul.djvu/44

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
40 SAUL

Finger ritratta. In tripartita schiera
Piegando noi da man manca nel piano,
35Giriamo in fronte il destro loro fianco.
La schiera prima il passo affretta, e pare
Fuggirsene; rimane la seconda
Lenta addietro, in scomposte e rade file,
Certo invito ai nemici. Intanto, scelti
40I più prodi de’ nostri, il duro poggio
Soverchiato han dall'oríente, e a tergo
Ríescon sovra il rio nemico. In fronte,
Dalle spalle, e dai lati, eccolo, è chiuso;
Eccone fatto aspro macello intero.

DAVID

45Saggio e prode tu al pari. All’ordin tuo,
Nulla cangiare, Abner, si debbe. Io laudo
Virtude ov’è: sarò guerrier, non duce:
E alla tua pugna il mio venir null’altro
Aggiungerà, che un brando.

ABNER

Il duce è David:
50Di guerra il mastro è David. Chi combatte,
Fuorch’egli, mai?

DAVID

Chi men dovria mostrarsi
Invido, ch’Abner, poich’ei val cotanto?
Ottimo, ovunque io ’l miri, è il tuo disegno.
Gionata ed io, di qua, verso la tenda