Pagina:Saul.djvu/54

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
50 saul

80Ove corri? Che parli?... Or, deh! ti placa:
Non havví altar; non vittima: rispetta
Nei sacerdoti Iddio, che sempre t’ode.

SAUL

Chi mi rattien?... Chi di seder mi sforza?...
Chi a me resiste?...

GIONATA

Padre....

DAVID

Ah! tu il soccorri,
85Alto Iddio d’Israéle: a te si prostra,
Te ne scongiura il servo tuo.

SAUL

La pace
Mi è tolta; il Sole, il regno, i figli, l’alma,
Tutto mi è tolto!... Ahi Saúl infelice!
Chi te consola? al brancolar tuo cieco,
90Chi è scorta, o appoggio?... I figli tuoi, son muti;
Duri son, crudi.... Del vecchio cadente
Sol si brama la morte: altro nel core
Non sta dei figli, che il fatal diadema,
Che il canuto tuo capo intorno cinge.
95Su strappatelo, su: spiccate a un tempo
Da questo omai putrido tronco il capo
Tremolante del padre.... Ahi fero stato!
Meglio è la morte. Io voglio morte....

MICOL

Oh padre!...