Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/112

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


6           SECRETI

secondo che io ho visto sempre sono migliorati quelli per sospetto tale l'hanno preso. Et acciò ancor vi sia più manifesto l'argento vivo non esser nocivo, oltre che più volte noi lo habbiamo provato: sappiate che appresso Ausonio poeta dice esser medicina contra i veleni; il quale con verità, e saviamente ce lo insegna in un suo epigramma, cosi volgarmente poi tradotto. Al geloso marito il velen dando L'adultera sua moglie, e non credendo Fosse bastante, fece che aggiungendo Argento vivo l'andò raddoppiando. Ma non si avidde che andò medicando L'un con l'altro velen; non lo sapendo, Basta che perso il suo marito havendo Amendue niente stè di vita in bando. Si ben morto saria un sol pigliato Ne havesse, perche l'altro resistenza Non havria fatto al suo mortal effetto. Ma poi che presi fur, come s’e detto, L'un vinse l'altro. O somma providenza. Due velen, la ria moglie habbia giovato. E quindi forse avvien in Spagna si assicurino le donne a darlo alli putti piccioli, che non ritengono il latte, in quantità di tre, over quattro grani, mettendovelo giù per la gola, in sua propria sostanza. Al presente non vi scriverò altro, percioche in simil materia de vermi dell'argento vivo, io so che il mio Precettore ne scrive larga men-

Epigr. 10.

Una adultera credendo uccidere il marito con due veleni, con uno estinse l'altro.

Argento vivo si dà a fanciulli picioli.