Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/123

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI ME BIGINA; 7* gare;eveftito che farete., fpafjeggiateaiquant® ■per la camera, la qualefia.cbiufa > e Jlufhta, dà modo che da ninna parte vi entri ariani un$&•> te ben copertoci modo non fentiatefreddo alci# no; nè meno vfcirete della camera, fin che non habbiate pigliata lapergapurgqtione. Da ll poi jj! aanqmhore definarete,mangi andò tre,’outro nare «| quattro onde di pane ben cotto, onero bijcotto, che ho & altrettanto di vuapajfa,o fola con mandorle pelate, o di qualche confettione, puf chertori-ec^ * ceda detta quantità i e queHo farà più,o meno, cercando folo fomentar lavittà,fecondo la coty flejjìone, beuendo contìnuamente della feconda acqua apaflo. Doppo ildefinareHate inripofo, C ir in buona conuerfattone ^ per fette bore,poi U fera pigliata vrìaltraprefa-delia detta prima di cottione tepida,come quella della mattina, &! andate a tipo far e nelmedefimo modo,pofcia le*» uateui da lì due bori fe vifàre, c cenatelifimi* lecbefaceflealdefimare, òpoco più,opòlo me~ no,fecodo la vofira confuetudine: poi che farete fiato dopo la cena due altre bore in buona,e fan ta conuerfattone,andate a lettole cercate di dor mire fecondò il vojlro folito» c, <. i. Qu*£ Quefta regela fi ha da tenere per mttegior^^P^ nicontìnoui, cercando dittare allegm^tfenTgà tlnnar^ fnftidio della mente, e del corpo, e fecon quefia fi deità dieta vi potete fomentare, non vìcurate di prà détte de quantità di ci ho difendo chela detta acqua fia di irandiffmo nutritoentó 4 amò la natura occupa X 4 defi