Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/137

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI MEDICINA. gf fer orinale cofi ogni giorno figliandolo, ne fin~ tirete manifesto meglior amento, fi alti mali fidetti, come anco a molti altri infiniti, Uguali fer brcuità non fi raccontano. Acqua detta di Efcu lapio, laquale guarifco ogni forte d’infermità, &: è buona contra la pedo. Cap. XIII. C O fa lunga 0 veramente farebbe a voler mettere in carta tale marauigliofe e Hufende virtù, che fino in quell’acqua, laqual fent^Ls dubbio alcuno è fi mirabile, che mente humana non mai comf render fotrà gl’infiniti, & incredibili fuoi effetti;imfer oche ella ancor fi a filutino fuf remo fi fra gli altri folutiui, laquale euacua tutti gli humori, fi fer vomito, cornea fer le farti da baffo, nondimeno con le fueinestabili virtù noi habbiamo guarito, dando leu fer bocca, ogni effetto di cafo diffìcile, fi come efilejfia, afoflejjìa, letbargo,frenitide, infiammatone d’occhi: d’orecchi, di gola, detta fquinantia,di folmoniydi ftomacho, di reni,di fegato, e della matrice, e di quai fi voglia f arte dei corfo humanOyfi interno, cc e eternò -, llabbiamo farimente leuato ere aiuto ogni tumore, e durerà di fegato fé di mei^a, e fi nelle farti di dentro come di fiori, cagionati tutti da humori freddi, groffi, & vi fio fi, affottigliandoH, & cuacuandoli fofciafacihjjìmamente. Habbiamo fimilmente rifilutò gomme crudeliffime di mal frangefe, dogli di capo, & digionture $ F 3 & Acqua chiara „ laquale è foluts uomira bile A quan re in fer ni ita fia buona detta acqua •