Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/150

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


SECRETI efperintentare al mio cari (fimo precettore, e(jen> do egli haueffe canato tutti i rimedi} ferriti dal rautori di medicinalepofcìaproliatogli ad per vno,et che in ’ultimo firifoluefje in tre, onci quattro folamente; e tutti gli altri ejjeee dipoc valore,ouer falfi,e volendo ciòprouare ho vifc Modo più norie che egli piglierà quindici > eventi hi sii prò- chien fen^a piede, & in ciafcmo di loro vietiti uar e e ui vn verme terreslreicon alcun rimedio fcritti!Te che dall’autori, e con alquante goccie d’acquacÒe,i «mmaz- lui per alcuni giorni s’e virilo più toriìo nutrii zano i che morirui detto animale, & in alcun altro) vermi, fiprefìo vi era mefio il rimedio fopra ilverm che fubito, & in quello inriìàte, fi moriuano,e qtteftì rimedi} neri ne fermerò al preferite uno, ilquale un fanciullo per eflerquafi mortài lai dregli faceua vna ghir land et t a di fiori per m darlo afott.errare,come fi fuojefar a i uergin. t co il detto liquore madato a poco apocogiù} Va fan- ja goda,fiibìtoftxifentì.E peni dolor che gli o cmI L° nano i vermicello fiomaco, e nel.corpo, iquà morto hauer gufato il medicamento, già moriuan £ rifufci comincila piangere che a pena fi fentiua, per > debilità xtellà y$ek:e4erlì,,ad tal cune h ore,fe ineffe il corpOj emmìnciè ad aprir egli occhi, fucchiar ladina’, che giàperdue onero tre g ni non hauena fatto» Conquefl&rimedio in in nitiùriri putti, già qmfiperfi di fimi rimatati io ne ho uifli,mirabili effetti/E qnefto fe.cretoj tre che egli lo tenne celato,fuad ogni uno mi V~ Mima J