Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/192

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


140 • S ECR E T I Ili pigliar eternerà oncia di detto litargirio, e n i» itetelo in vn mortarino di vetrone macinatela ifi fit afciutto,pervn poco,poi metteteui vnadrn o| ma,o poco p:ù,apoco meno di aglio di amandì * c: le do lei,e fate più prejlo che Voglio fiapoco,^ ciò uenga detta compofittone informa di vng 0 to dur etto,per ci oche macinandolo, viene am * lificarfi, e cofi dimenanteper granpeTgo, acci { fi faccia fittile, & impalpabile, quale poi con 1 dito lo cauarete dal mortarino, e Umetterete, } - uri albarello di vetro. Et auertite che nefacc’u te poco per volta, perchè Voglio della mandar 3 dolci paffando vn mefefifittolfare rancido.Va lendolo dunque vfare, vntateui la efiremità di 3 dito nelValbarello dell’vnguento: e pofeia fri, l é ’ garetc detto vnguento molto bene per le man f eperilvifio, e per douevoi volete faccia bian ( co, e morbido: e quefio farete la fera quando an ’! date a dormire, e la mattina quando vi leuatt? & in termine di otto giorni batterete le carni J lè Vìrtà di fmor bìde,che a pena le ricono fierete.Cjioua ano dettovn ^fi 0 vnguento marauigliofamente alli putì ^ guento che hanno bauutii moruiglioni, vntandofi coi più voi Eletto vnguentofiottìlmente,quando i moruigli ulto 1 * 0 " w cominciano a ficcare, quando farannofiecch quelle crostar elle, vntate tutta la faccia per alcuni giorni,aceto non vi reatino i figniper ilv fò,cdi quello fe ne è fatto più volte offerì en^a a Cìoua anco alle fiottatile fatte d affai qua, di fuoco x € di qual fi voglia.altra cofi,per il mali come [