Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/198

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


iq$ S E C Riti detto vino,raccoglie do però conil capello dive Cofe tro > tutte quelle prime parti foniti che verrino che en- con t’acquauita,lafciando pofci’a fuaporare Val» erano tre, percioche quefte prime fono di mirabil vir- jp nello o- p U ’$ H aporato che farà detto vno,equafi rajfred lei forata, dato foglio fengalèìiare detto vafo dal for neh lo, aggiungetela libra vna te mega dì trementinafina,e tr affare te, e libra megad’incenfo mi untamente macinato, & onde di theriaca,e tre ìoì altre onde di metridato, e meqgf oncia,onero fei m dramme di gafferano fottilmentepoluerigato, a le qual cofe fuor.che la trementina fiano diffo Iute in quella acquauita prima già def illata pofìe che fhauerete tutte infieme, rimetteteui il fuo capello fopr a, & accendente tanto fuoco fiotto, quatoche comincia bollire,ilche rafifredato, rac cogliete qllapoca acquauita che farà paffata nel m reci pistep mefeotaria con l’oglio quando medi nate le ferite penetranti antiche, t l’oglio pofeia lo riportar et e in tre v afidi vetro minori, e più fic uri durati con cera,emaflice,iquali metterete fa, al fole per quinde ci giorni, acciò fi chiàrifehino e fermentino bene* £ quanto più vi faranno, tan to farà migliore detto oglio, auertendo che l fole non fcaldi la cera, percioche In Hruggerebbe foglio Queflo oglio d’iperi con, onero perforata _s,,di per* 0 è il più nobile, più perfetto, e più fupremo 41 rata, e quanti per infmo qui fi ano fati: imperoche le " virtù fue fono miracolofe,& infinite y fi piglìanjrj). dolo per bocca? come mettendolo dentro nelle di ’ ferite