Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/210

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


15B SECRETI... „ condo la nostra irnienti one, non fa tanti belli ef-? fotti che fa queflo noSìro, ilqnale ogn bora da Vn a ué’ noi è provato. ^Accettante duque qucHo nostro todipre ynguento, con quei buon animo che vi e dato, e cipitato conperdono di tutti i chirurgici, li quali boggigriffe jì yiuenocon quefto arte: fioche fon certo che chphe eflendo ognuno con quefio ficcetefatto medico, Stciue, darà lor poco nulla di guadagno,attefo cheegh guarifie ogni genere di piaghe quantunque elle fi ano cattine,e maligne,& acciò ne fiate di questo no certi,ma certifimi, pigUate vn impiaga^ to dal capo per infimo a piedi, ouer alcuno chepa tifca di qual fi voglia viceré maligne,e ribelle: e purgato che l’baume co le noftre medicine gii ingegnate, accommodandouipofcia co la quali tà loro fecondo il male,e la compleJfone,e L’età, J Segni & U tempo deU’anno, lo medicante con questo quando vn «uen to, con ilquale vederete fubito dal pn le. pia: m0 giorno detta piaga migliorare: e questo fi S conofcempercìcche quella intemperie o caldai fredda,o humida che è d’intorno alla piaga, cofnincierà a [mimare,•&apoco apoco rifoluer fi affatto, ma fit la intemperie fojfe fece a come ne i corpi thifici, efecchi,gli nuocerebbe grandemente. Siconoficerà ancor meghor amento manifesto, per quello humore crudo fiottile,ne~ grò, e fetente che prima ne vfciua^concuoperfi, e far fi martiàfoda, bianca, e di buono odore.’Tan •"* J ì /-> i a 7. Al nani dnlnrofarli marcia joda,bianca,e ai w-»-* mente’fivedrala finga priuarfi il ogni dolore, e fa r fi ogn bora più netta,pià uiua? e di naturale