Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/231

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


D I M E D I C I N A. 179

do però prima la pelle con un poco di salvia, et poi pigliando un cece, e fendendolo per mezzo, e bagnato anco quello, metterete la parte più tonda verso la carne, e quella più piana di sopra, sopramettendovi poscia un poco di ceroto refrigerante steso sopra una pezza, acciò non si muova. A fare dunque questa acqua togliete le feccie,

Modo di fare dett'acqua.

che vi sono rimase del caustico, e tritate che faranno sottilmente, le meschiarete con il butiro già stillato, et a poco a poco le metterete in una storta picciola lutata, et accommodandola sopra il fornello,farete rippassare detto butiro, raccogliendo detta acqua in una boccietta picciola, la quale serbarete, et usarete né mali a vostro modo. Mi ricordo haverla ripassata quattro volte sopra le sue feccie polverizate, le quali erano ripartite in quattro parti,e sopra una parte la ripassava una volta, poi sopra l’altra volta,dando sempre in ultimo fuoco fortissimo, e cosi feci per quattro volte, e venne un'acqua potentissima, le feccie che restano quando si fanno questi nostri caustici, li quali sono simili all’antimonio, serveno per mettere sopra l’ulcere putride, e dove sopravanza la carne.

A guarire un cancro impiagato, e qual si voglia postema fredda e cancarosa. Cap. XLIII

C Onviene primieramente a chi patisce tale infermità, evacuargli il corpo con le nostre pillole M 2