Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/72

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


20 SECRETI

lore: e le foglie abbrusciate,e fregate per li denti che si moveno; e sono guasti, li purga, e li rafferma. E se con la sua dacottione, overo acqua, vi lavarete la bocca, levarà dalli denti ogni stupore, e sanerà ogai putrefattione, et essulceratione nelle gengive, risolvendo in esse ogni tumore, e discacciando ogni infiammatione, se ben fusse sopravenuta da profumi fatti per il mal francese

All'asprezza delle fauci, et alla canna del pulmone.

Parimente il rosmarino bollito in vino, overo in aceto, overo posto in infusione, e gargarizatosi, giova molto al catarro che stilla nella canna e nella gola con grande abbondanza di humori et alle infiammationi, et ulcere del gorgozzule, e quando casca, e pende giù l'ugola. Lenisce grandemente l'asprezza delle fauci, et della canna del pulmone, se dalla nostra quinta essentia meschiata con zuccaro, se ne pigli in bocca spesse volte, e si mandi giù pianamente.

Al petto, e pulmone.

Il seme bevuto vale a vecchi difetti del petto: e giova maravigliosamente alli thisici, et ettici, et massime se gli sarà dato co'l latte. Guarisce detta herba ogni catarro che descende al petto, et ogni asprezza di esso, et la tosse, e l'asma, e lo sputo della marcia, et gli empici, e quelli, che spirano, et parimente la nostra quinta essentia chiarifica la voce, guarisce anco questi, et ogni altra sorte di mali che al petto sopravenissero, mas-

Arnaldo.

Rafaele Volaterano.

Auttore.

Dioscoride al lib. 3. c. 72. Arnaldo nel libro dei vini. Auttore.