Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/80

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


28 SECRETI

quella parte superiore verso il germine, fa vomitare, e la inferiore verso terra, muove per di sotto. Et se alcuno userà anco di mangiar le sue foglie co'l pane, gli conservarà il corpo da ogni infermità, e similmente alle volte potrà mangiare delle fritelle fatte con le cime del rosmarino, et acqua e farina, cotte nell'oglio, le quali medemamente gioveranno a tutto il corpo. Il Diantho, il quale fatto con li fiori, e foglie, e zuccaroo, giova a tutte le predette cose, e principalmente da ogni mal contagioso, e pestilente, et a tutti gli affetti del cuore, et del petto, et a tutti i mali. Fannosi similmente unguenti con la polvere, over co'l sugo di dett'herba, e mettisi nelli medicamenti delle lassitudini, et nell'unguento gelucino. Giova ancor a tutti i mali causati da humor freddo, fortifica tutti i membri, et li conforta per sua ciccità, et odore, con il quale anco si dilatano i spiriti, con la sua virtù astringente si congregano, et uniscono; consuma la flemma, o la melancolia; per il che si viene a confortare la virtù naturale, vitale, et animale. Si può anco dare detto rosmarino co'l pane,over in insalata, overo in saporetti, o veramente si beva la sua decottione, o il suo sugo, overo la herba posta infusione nel vino, o il vino bevuto con la sua polvere, overo assaggi speffe volte la nostra quinta essentia in acqua, overo in liquore. Il bagno poi di vapore fatto di detto rosmarino, è bagno di vita; peroche discaccia la vecchiezza; e continuandolo poscia fa

Auttore.

Mattiolo.

Dioscoride lib. 3. c. 73.

Arnaldo,

Auttore.

Arnaldo ne i vini.