Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI MEDICINA. 33

flemma che si raccoglie nello stomacho, de lì ad un'hora vomitano, e massimamente li putti, et tanto più presto ancor vomitano, quando che loro dopò pigliato il medicamento subito mangiano, il che non si deve fare, imperoche tra il medicamento, e la flemma tirata dal capo nello stomacho, et il cibo, la matura tra questi diversi moti, et sostanze, ella non può digerire. Ma havendo già evacuato per il vomito, overo per le parti inferiori, et sentendosi in tutto alleggerito il patiente subito potrà desinare. I cibi suoi saranno cose facili a digerire, come carne di vitello, pollastri, pollanche, et ogni altra sorte di uccelli, et ova fresche; il vino sia bianco, e ben temperato; non mangiando carne veruna di porco, nè herbe crude, nè agli, nè cipolle, ne cose di spetierie, nè cose che vaporino alla testa: nè meno dorma di giorno s'è possibile: e la sera ceni a buon hora, et leggiermente; et se il tempo è tempestoso stia in casa, se è chiaro e sereno, può uscire fuori ad alcuna sua facenda. Guardandosi parimente di caminare molto per il sole, et il simile la notte, et anco dal coito, et conservisi in tutto nelle sei cose non naturali, come detto habbiamo nel capitolo di far buona la memoria. Il secondo giorno se la evacuatione è stata poca, se gli darà maggior quantità di dette radici, e s'ella fusse stata gagliarda, et che havesse dato fastidio al patiente, siano in minor quantità: ma se vi pare che ella sia stata conveniente, e ch'egli Secreti Zapata. C sia

Accidenti, che sopravengono pigliata la radice.

Cibi e modo di vivere nel guarir le scrofole.

Avertimenti in dare, et continuare detta radice