Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/87

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI MEDICINA. 35

prio male, e tutto quello che essi abbrusciano con li lor caustici, e medicamenti corrosivi, dicon esser le radici del male, le quali poscia da loro disradicate, le piaghe ritornano in quello essere di prima, et il più delle volte in peggior modo, per esser dal dolore continuamente quel luogo molestato. Questi tali veramente sono simili a quelli, che piovendo giù per un muro, si credono fermar l'acqua, solo con asciugar detta muraglia; non considerando, che bisogna ricoprire il tetto, acciò l'acqua non coli a basso, e di questi tali empirici ve ne sono infiniti, che havendo (come ad verbum ho cavato, et tradotto dalli scritti del mio precettore) ad alcuni signori Protomedici licentia di medicare, chi per dinari, chi per amicitia, et chi per altri rispetti, subito promettono con questi loro occulti secreti, guarire scrofole con impiastri, fermare il sngue con sparger sopra polveri e parole, guarir crepati solo con cerotti, rotti, et ogli: e guarir fistole, e cancheri, con impiastrare et untare di fuora, e cosi ingannando il mondo mostrano le lor maraviglie: et quel poi che è peggio, sono dall'istessi protomedici chiamati, e posti innanzi a guarir simili mali sono perche si, et perche gli stiano con la beretta in mano, dando loro ad ogni parola dell'eccellentia per il capo, lasciando a dietro tanti, et tanti valenti huomini, cosa veramente indegna, e piena di crudeltà. O Iddio che un povero infermo habbia a patire, per non voler il medico dirne, e mostrar- C 2 ne

Li Protomedici non deveriano dare licenza di medicar per denari.

Quanto farebbon di megliori l'infermi haver i medici, methodici, et non empirici.