Pagina:Senofonte L Economico tradotto da Girolamo Fiorenzi Tipografia Nobili 1825.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

49

quello che non si può avere tosto alle mani: poiché Dio minaccia, e punisce i neghittosi, e se pure non fa del tutto perire quelli che sono senza colpa ben dee bastare; e se rende salvi quelli, i quali con ogni cura procacciano di aiutarsi, molto pure, disse, si hanno a ringraziare gli Dei. Ora io avendo veduta una così meravigliosa disposizioue, presi a dire alla mia donna, che troppo sarebbe riprovabile la nostra dappocaggine se coloro nelle navi, che pur sono picciole, ritrovano a tutto luogo opportuno, e conservano l’ordine anche mentre sono gagliardamente agitati dalla tempesta, e in mezzo a1 più grande spavento sanno pure rinvenire quello che fa bisogno: e noi d’altra parte avendoci nelle nostre abitazioni grandi spazda disporvi qualunque cosa, e standosi esse ferme nel suolo, se non troveremo convenevole, e comodo luogo a tutto quello che abbiamo, come non sarà la nostra una grande stoltezza? Di poi quanto non sembra egli bello quando sieno stati ordinatamente disposti il vedere i vari generi di calzari, e 1e diverse qualità di vesti, e in quale condizione siasi ogni cosa, e similmente le tappezzerie, il vasellame, e tutto ciò che si adopera per le mense: e nemmeno è da beffarsi, come alcuno forse farebbe, ma non già un uomo saggio, di quello che suole dirsi che anche le pentole collocate in bell‘ordine fanno pure di se una piacevole mostra: e qualunque altra cosa per virtù


4