Pagina:Serao - Cristina, Roma, Voghera, 1908.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

cristina 29


— Gli hai risposto?

— Figurati, subito! In sette anni di amore ci saremo scritti un baule di lettere. Senti, Peppino Fiorillo è innamorato di te?

— No.

— Come? Se ti faceva i gesti da spasimante, oggi.

— Dove l’hai visto?

— Dalla finestra del pollaio; davo il mangime ai polli. Fa vedere che non ne sai niente, ora! Lo ami tu?

— No, cara Irene.

— È un gran bel giovane, una testa bizzarra, è amico di Totonno. Non ti piace?

— No.

— E chi ti piace?

— Nessuno.