Pagina:Serao - Fior di passione.djvu/107

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

delfina 107


— Sei una bambina, Cecilia. Il matrimonio è una cosa grave e pericolosa.

— Pericolosa?

— Pericolosa.

— Perchè, zia?

— ... nelle conseguenze.

— Non capisco.

— ... tu non sai nulla...

— ... forse... forse... perchè vengono i bimbi?

E una fiamma viva le corse al volto.

— Anche... ma vi è dell’altro...

— Forse perchè vi sono queste orribili marchese Susanne, queste principesse Albertine, queste contesse Elene?

— Tu non sai nulla. La vita è un romanzo.

— Il mio è bello, zia.

— Sono i primi capitoli. Occhio all’amore, fanciulla.

— Io amo Cesare, egli ama me — rispose lei con grande semplicità. E guardò intorno intorno, nello stanzone, quasi prendesse l’ombra a testimonio di quella verità. Niente aveva