Pagina:Serao - Fior di passione.djvu/24

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
24 novella d'amore


lo vinse e non seppe più nulla del tempo e del luogo. Tanto che lo schiudersi del balcone e l’ombra di Paola lo fecero appena trasalire. Ora, non trovava più nulla da dirle. Tutto era finito, egli poteva buttarsi di sotto, nel mare nero.

— Che avete a dirmi, amico?

— Che vi amo.

— Me lo avete già detto. Null’altro? — e fece per andarsene.

— Vi amo, vi amo, vi amo!

— Amico, mio marito è di là che dorme. Se una zanzara gli fa udire la sua canzoncina, se un mobile scricchiola, se la vostra voce o la mia si levano un poco, egli si sveglia. Egli verrà qui: e noi moriremo.

— Questo cerco — mormorò con voce cupa.

— Morirei per voi, se vi amassi. Ma non vi amo.

— E perchè vi esponete alla morte?

— Per pietà.

— Non sentite altro, per me?