Pagina:Serao - Fior di passione.djvu/77

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

la settimana delle novelle 77


— Se non ci dànno il tesoro, ammazziamo la bimba — mandavano a dire i soldati.

— Raccomandiamoci alla Vergine, cognata mia — mormorava il prete.

Così, prevedendo imminente la morte, tutta la famiglia si raccolse nello stanzone, innanzi all’altare denudato, e si mise a pregare. Don Ottaviano aveva vestito i paramenti sacri, e stava inginocchiato sui gradini dell’altare. Era una settimana, dieci giorni di accampamento: nessuna notizia, nessun soccorso. Ora, l’umore degli Svizzeri era cambiato. Chiedevano un banchetto; volevano che nel cortile s’imbandisse una grande mensa, volevano li gnocchi, se no, mettevano fuoco alla casa. Il parroco giurava di non aver nulla, nulla da dare, neppure un tozzo di pane: il maggiore con le lagrime agli occhi lo scongiurava, che cercasse, che mandasse, per pietà della vita di tutte quelle donne, vecchie e giovani. Furono spediti corrieri a Carinola, a Casale, a Cascano, per trovar farina. Ma intanto i soldati anda-