Pagina:Serra - Scritti, Le Monnier, 1938, I.djvu/491

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


444 NOTIZIA SUGLI SCRITTI DI RENATO SERRA 1915. ESAME DI COSCIENZA DI UN LETTERATO. (Voi. I, pagg. 891-421). !.n storia dell'Esame ili coscienza è quasi tutta rac¬ colta e narrata nella «Dichiarazione» <11 G. De Robertls, che lo precede nella edizione Treves <lel 1915. e nelle « Ultimo lettere dal campo», che lo seguono, ordinate e presentate da Luigi Ambrosini. Noi dunque non la es|x>rreino in particolare, questa storia, iierchè general¬ mente nota. f: noto infatti olio il primo accenno aWEsawc è del 20 marzo 1915 da Cesena, e l'ultimo da San Vito al l'affilamento il 24 aprile, In lettore a De Robertls; e nota ò la vicenda <li questo scritto Illustre, che. comin¬ ciato nella quiete della Biblioteca cesellate e finito al campo', al limitare della zona di guerra, fu scritto tra preoccupazioni, stordimenti, malattie inventate e morti avvenute, disagi <11 ogni genere, servizi militari pesan¬ tissimi, più in ritagli <11 tempo notturno che diurno, spesso senza una pausa di tranquillità |ier rileggere <11 seguito il già scritto, o senza il modo di correggere con attenzione le bozze. Nato <■ cresciuto, come abbiam detto, in un mese, tra abbandoni o riprese, quello che il Serra credeva fosse « tutta una gran porcheria ». doveva por¬ tare. |wr volontà dell' autore, «la ilnta ili nascita : 211-2-j marzo ». Oltre quel che si legge nella «Dichiarazione» sud¬ detta, che fu intessuta con brani <11 lettere serriane a De ltobertis <• a l'npinl, (lettere che |»il comparvero in¬ tere nell’Epistolario), pochi altri accenni in questo ritro¬ viamo. Soltanto meritano <11 essere ricordate alcune righe in una lettera al Croce del 4 aprile, nelle quali il Serra avanza qualche scusa i>er quel ohe ha scritto di