Pagina:Storia delle arti del disegno II.djvu/222

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
216 Storia dell’Arte presso i Greci

seo Capitolino1. D’egual grandezza, dello stesso marmo, e del medesimo stile di disegno e di lavoro è la così detta Espiazione d’Ercole, esistente ora nella villa Albani; ond’è probabile che sia stata trovata nel medesimo luogo2.

§. 36. Ho rilevati ne’ miei Monumenti antichi inediti alcuni errori di coloro che vollero spiegare quest’Apoteosi d’Omero3; onde qui solo avvertirò ciò che allora non mi venne in pensiere. Le due bende, che dalla faretra d’Apollo pendono sul coperchio del tripode, erano due correggiuole di cuojo, come può argomentarli dalla storia dei celebre duce de’ Messenj Aristomene, il quale essendo caduto negli aguati de’ saettatori cretesi fu da loro legato colle correggie de’ loro carcassi4. Gli altri abbagli degli scrittori intorno a questo monumento denno ascriversi ai cattivi disegni che se ne sono pubblicati, ove fra le altre cose rappresentasi qual vecchia la Musa, sotto cui sta scritto Tragedia, che sul marmo è giovane e bella, ed ha ai coturni delle alte suole, che ivi sono siate omesse5. Nelle stampe non si sa ivi che cosa stiano rosicchiando i due topi posti sotto la sedia d’Omero, ma sul marmo vedesi che è un volume, e ciò era senza dubbio un chiaro simbolo della Batracomiomachia.


  1. Data in rame, e illustrata da Fabretti loc. cit., e da Foggini Mus. Capit. Tom. IV. Tav. 68.
  2. Illustrata dal dotto P. Corsini, come si è detto altra volta. Egli argomentando dalla supposta eccellenza della scultura la pretende lavorata dopo d’Alessandro il Grande. Winkelmann lo confuta nel Tratt. prel. ai Monum. ant. Cap. IV. pag. LXXIX.
  3. Par. iI. cap. 3. pag. 208. 209.
  4. Paus. lib. 4. cap. 19. pag. 326.
  5. Ho già notato qui avanti alla pag. 63. not. a., che questo monumento è stato portato in rame assai più correttamente del solito dal signor abate Visconti in fine del Tomo I. della descrizione del Museo Pio-Clementino. Possono vedersi nella spiegazione, che vi ha annessa, delle nuove osservazioni, principalmente riguardo alle Muse.

Ca-