Pagina:Sulla formazione terziaria nella zona solfifera della Sicilia.djvu/16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

SULLA FORMAZIONE TERZIARIA NELLA ZONA SOLFIFERA DELLA SICILIA. 11


Sono in tutto otto analisi, delle quali tre, cioè quella relativa all’orificio N. 5 della Maccaluba di Aragona, quelle di Terra Pelata e di Xirbi, presso Caltanissetta, sono state ripetute due volte. Queste analisi furono fatte sul posto, e quindi il sig. Saint-Claire-Deville non potè separare l’idrogeno carbonato dall’azoto e dall’idrogeno libero.

Il sig. Fouqué nel 1865 pubblicò, negli Annali dell’Accademia delle Scienze di Parigi, tomo XLIII, il risultato di alcune analisi complete dei gaz delle Maccalube ed esalazioni seguenti di Sicilia.

Analasi dell’acqua di Santa Venera.

Acido carbonico 3,13
Ossigeno 1,18
Azoto 22,15
Gaz delle paludi 71,76
Idrogeno 3,70
Acido solfidrico traccie

101,92

Fouqué crede che questa sorgente contenga in soluzione solfuri alcalini ed alcalinoterrosi.

Analisi dello esalazioni di San Biagio e della Salinella di Paternò.

Acido carbonico 74,99 95,35
Ossigeno 2,78 0,58
Azoto 19,47 2,94
Gaz delle paludi 3,77 1,12
Idrogeno 0,99 0,50
Acido solfidrico » »


102,00 100,49


Analisi del gaz del Lago dei Palici, presso Palagonia.

Acido carbonico 93,49
Ossigeno 0,68
Azoto 5,14
Gaz delle paludi 1,45
Idrogeno 0,43
Acido solfidrico »

101,19


Analisi del gaz della Maccaluba di Aragona.

Acido carbonico 1,65
Ossigeno 0,69
Azoto 3,74
Gaz delle paludi 87,23
Idrogeno 5,74
Acido solfidrico »

99,15