Pagina:Sulla pietosa morte di Giulia Cappelletti e Romeo Montecchi.djvu/35

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

37

Tuttavolta anche in esso Porto si trovano conservate circostanze preziose a capir il vero. Notabilissime p.e. sono queste: Io ho sempre Frati che vanno a Mantova; e Pietro (il servo) deliberò di portare egli stesso a Romeo la mala nuova; e tante altre. Così doveva appunto accadere. I Novellieri, premurosi del meraviglioso, non badarono gran fatto a frugar nel vero, e aggrandirono. Lo Storico, non premuroso di troppe particolarità in cosa al suo tempo notissima, volle accorciare il racconto, e rimase non ben inteso dai posteri.