Pagina:Tarchetti - Paolina, 1875.djvu/83

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

paolina. 83


Era l’ultima passeggiata che facevano assieme.... poverette!... era l’ultimo giorno veramente felice della loro vita; ma esse lo ignoravano, e chi avrebbe potuto predirlo?



Nella sera di quel giorno medesimo Luigi tornava da Paolina, e s’avviava tacitamente verso casa. Dopo aver passato con lei una buona metà della giornata, avrebbe potuto far a meno di quella visita; ma chi porrà un freno all’amore e gli dirà: tu farai questo soltanto, tu non uscirai da questi limiti, tu ti assoggetterai a queste leggi? La passione ci signoreggia nostro malgrado, e la volontà non è che un ostacolo che la sprona a superarla. — Marianna aveva provato un nuovo accesso di febbre e s’era posta a letto; il giovine era nuovamente uscito, aveva celebrato la domenica co’ suoi compagni al piccolo albergo della Croce bianca, poi era andato da Paolina, aveva parlato di cose tutte piacevoli, tutte lusinghiere; la ragazza non gli era sembrata mai così bella, così buona, l’avvenire non gli s’era mai affacciato così ridente; egli ne era uscito esilarato; camminava verso la sua soffitta col pensiero lontano le mille miglia dalla terra; la via era deserta, poneva innanzi un piede, poi l’altro con quel moto meccanico ed indeciso dell’automa, gesticolava e