Pagina:Targioni Tozzetti - Sopra alcune qualità della seta.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

11


distendere le parti esterne, divaricarsi le striature, che si dileguano le ultime, onde si ha idea di un diverso stato della materia nelle parti profonde, o in quelle superficiali della fibra da esse composta.

Non tutte le sete però soffrono l’azione allo stesso modo, e fin qui abbiamo trovato solubili prontamente e nei tre reattivi detti di sopra la seta del baco del gelso, solubilissima quella della Tortrix viridana, quella della Lasiocampa quercifolia, della Liparis Chrysorrhea della Liparis dispar, e l’altra di un bozzolo singolare d’ignota origine, che ha la parete fortificata da uno strato di frammenti di legno fra due di seta; lentamente solubili in generale abbiamo trovate tutte le sete fortemente striate, tanto di bozzoli aperti che di bozzoli chiusi, e nel liquore di Schwartze la lentezza è tale che molte possono quasi passare per insolubili in esso.

Alcune, quasi sempre di bozzoli radi e velati, a fibre sottili, lisce o corrugate, trasversalmente date da alcune specie di Liparis o dalla Episema coeruleocephala si sciolgono o almeno si rigonfiano molto nella potassa bollente, talchè si ha una distinzione di più fra le materie seriche, delle quali pertanto talune sono:

1.° insolubili nella potassa, e lentamente solubili nell’ammoniuro di rame e di nichelio, o nel liquore di Schwartze.

2.° insolubili nella potassa, ma prontamente solubili negli ammoniuri suddetti.

3.° solubili nella potassa senz’altro.

È certo che qualità, stato della superficie della fibra, forma, grossezza, abbondanza di gomma, disposizione del filo nel bozzolo, ricchezza del bozzolo stesso, tutto è io rapporto colle naturali disposizioni dell’organismo dei diversi animali.

Il Du Seigneur studiò accuratamente come fosse accomodato il filo della seta nei diversi strati del bozzolo del baco comune, e fra le cose avvertite vi è che il baco depone il filo, a luogo a luogo, in, matasse, piegandolo e ripiegandolo in cifre a 8 tante volte quante gli occorre.

Ora il Coxus ligniperda fa un bozzolo vero ma di tessuto rado e fioccoso; ha il filo come a! solito composto di due fibre, coperte dì molta gomma, ma esso esagera l’opera delle matasse parziali a 8 in cifra, adoperando la massima parte del