Pagina:Teotochi - Opere di Canova.djvu/118

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

96


DANZA

DI VENERE

COLLE GRAZIE



basso rilievo in gesso


XXXIII.

E sarai dunque inesausto nel vestire di umane forme ìdee celesti, o sublime Canova! Tu qui Venere mi mostri circondata dalle tre Grazie sorelle, e tu caldo le inspiri nel seno il vivo desiderio di piacere, che cotanto la rabbellisce. Fra le attitudini tutte quella della danza essendo la più propizia onde dispiegare la venustà e la grazia della persona, e ad esternare il tenero sentimento dell’amore, due delle Grazie, strette fra loro in un bel gruppo, danzanti con Venere, danno moto e vita a questo gentile bassorilievo, mentre la terza sorella suona la lira, e si atteggia essa pure in atto di danzare, tenendo leggiadramente alzato il suo bel piede sinistro. Venere e le Grazie hanno vestita la parte inferiore della persona d’un leggerissimo