Pagina:Teotochi - Opere di Canova.djvu/48

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


LA

CARITÀ




basso rilievo in gesso


IX.

Questo bassorilievo ci rappresenta l’amabile Carità nel pietoso suo esercizio, e c’invita pur anco soaavemente all’esercizio medesimo. Ah! se un essere umano dopo di aver ammirato questo quadro patetico, non cerca avidamente uno sfortunato sopra cui collocare un beneficio, Cielo pietoso, fa ch’egli non abbia mai legame alcuno col figliuol mio!

In una estremità del quadro si vede una tavola con molti pani, ed a lei vicina la Carità, rappresentata da una giovane soavemente atteggiata, e contenta del pietoso suo ministero. La metà superiore della persona è ignuda, coperta l’altra da un lino, che si vede aversi ella ravvolto negligentemente e frettolosamente indosso, non avendo avuto il tempo di rassettarlo, come colei che chiamata dall’indigenza, delitto crederebbe la