Pagina:Teotochi - Opere di Canova.djvu/47

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


LA PRINCIPESSA

BONAPARTE

BORGHESI




statua di marmo


VIII.

Arrestati, troppo cara e troppo sfuggevole Bellezza, Grazie tutte arrestatevi, disse Canova; ed arrestolle, scolpendo di grandezza naturale, rassomigliantissima, sopra un bel lettisternio giacente, e su triplice origliere appoggiata all’uso delle Veneri, Paolina Borghesi. Coperta dai lombi in giù, essa tiene il fatal pomo in una mano; e malgrado le stragi da esso occasionate, e delle quali ci favella Omero, ognuno sarebbe per essa dell’avviso di Paride.