Pagina:Teotochi - Opere di Canova.djvu/65

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

43

dall’ira o dall’amore acceso, si presenta nell’atto di chi soffre un veemente rancore. Egli stringe con la mano sinistra un panno, che gli cade dietro alle spalle e passa nel braccio destro, che con movimento animato di sdegno alza verso del Cielo, quasi accusar volendolo dell’oltraggio che soffre; e giurando con lo sguardo, che al movimento del braccio perfettamente corrisponde, di trame la più compiuta vendetta. Le forme maschie, bellissime, ma diverse nella loro bellezza di Achille, e di Patroclo, soli personaggi che sieno affatto ignudi, sono quali si convengono al figliuolo d’una Dea, ed a quello di madre mortale, perfettamente corrispondenti all’immagine tramandataci dall’antichità di questi due illustri e singolari amici, che ben meritarono essi pure pel reciproco affetto che venissero consacrati i chiari lor nomi a simbolo del più puro e più prezioso dono del Cielo, della santa Amistade.