Pagina:Tiraboschi - Storia della letteratura italiana, Tomo III, Classici italiani, 1823, III.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


LIX di nllri celebri giureconsulti in Bologna. XXV11. Scuole legali in altre città d’Italia, e prima in Modena. XXV 111. In Mantova, in Padova e in Piacenza. XXIX. Se fosser anche in Pisa. XXX. E in Milano: notizie di Oberto dall’Orto. XXXI. Vacario fa rifiorire in Inghilterra lo studio delle leggi. XXXII. E il Piacentino in Montpellier. XXXIII. Storia della giurisprudenza canonica: incertezza intorno a Graziano. XXXIV. Antiche Collezioni di Canoni. XXXV. Notizie meno dubbiose della vita di Graziano. XXXVI. Sua Raccolta di Canoni: pregi e difetti di essa. XXXVII. Antichi interpreti di Graziano: Pocapaglia. XXXVIII. Ognibene ed altri: concorso di stranieri a Bologna per tale studio. XXXIX. Raccolte di Canoni del cardinale Laborante e del cardinale Albino. XL. Epilogo: confutazione di un detto di monsig. fluet. Capo Vili. Pag. 663 Arti liberali. I. Pittura esercitata in diversi monasteri in questi due secoli. II. Esame del celebre passo di Leone Ostiense. III. Anche i musaici par che fossero lavoro degl’Italiani. IV. Pitture fatte per comando de’ papi. V. Altre pitture: Luca pittor fiorentino. VI. Pitture in Pisa, in Bologna e altrove. VII. Magnifici tempj innalzati in diverse parti d’Italia. VIII. Molte città si cingon di mura. IX. Le più belle torri d’Italia innalzate in questi tempi. X. Stato della scultura. I