Pagina:Tiraboschi - Storia della letteratura italiana, Tomo VII, parte 1, Classici italiani, 1824, X.djvu/620

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


«.VI. Scrittori della storia Jrj;li Ordini rdigioai. Goti LIBRO t. 2, pars 2, p. 21 «3), gli làmio aver luogo a ragione tra gli scrittori benemeriti delle scienze sacre. LVT. Alla storia monastica generalmente appartengono l opera di Pietro Ricordati che ha appunto per titolo Storia monastica, e quella di F. Paolo Morigia, intitolata Origine di tutte le Religioni, che scrisse ancora particolarmente la Storia del suo Ordine de’ Gesuati *, ma di niuna di esse si può abbastanza fidare, chi vuol essere di questo argomento esattamente informato. Più pregevoli sono i due tomi della Storia Camaldolese scritti in latino da Agostino fiorentino religioso dello stesso Ordine, in cui si contengono molte erudite ricerche. Di essa e dell'autore della medesima ragionano i dottissimi recenti compilatori degli Annali Camaldolesi i PP. Mittarelli e Costadoni, i quali hanno con essi pienamente illustrata non solo la storia del loro Ordine, ma più altri punti ancora della storia generale sì ecclesiastica che civile. L’ Ordine di S. Francesco ebbe nel suo generale e poi vescovo di Mantova Francesco Gonzaga il primo storico che, lasciate in dispai le le puerili semplicità di cui l ignoranza de secoli trapassati ne avea ingombrata la storia, la scrivesse con quella gravità e con quella esattezza che dee esser propria di ogni saggio scrittore. Di lui abbiam già parlato nel secondo capo del libro primo. Serafino Razzi e Leandro. Alberti illustrarono il loro Ordine de Predicatori col pubblicare le Vite de’ Santi e degli Uomini illustri in esso vissuti. Di più altre opere di Serafino e di quelle ancor di Silvano Razzi