Pagina:Tiraboschi - Storia della letteratura italiana, Tomo VIII, parte 1, Classici italiani, 1824, XIV.djvu/195

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


SECONDO l83 o stendendo la Storia delle Chiese particolari, degli Ordini religiosi, delle Eresie, e di nitri memorabili avvenimenti. Tra’ più celebri illustratori delle antichità ecclesiastiche deesi annoverare monsig. Giovanni Ciampini romano. Tutte le opere di questo dotto scrittore, stampate prima separatamente, sono state raccolte e in tre tomi ristampate in Roma nel 1747 premessavi la Vita del loro autore; la qual per altro non ci offre cose degne di particolar riflessione, trattane la serie delle diverse cariche ch’egli sostenne nella curia romana, l’ultima delle quali fu quella di abbreviatore del Parco maggiore, eli ei sosteneva quando finì di vivere nel 1698, in età di 65 anni. Ed egli volle onorare questa sua carica, scrivendo in latino la Storia dell’istituzione del collegio degli Abbreviatori, degli impieghi c de1 privilegi propri di que’ che il componevano, e degli uomini illustri che ne erano usciti. Essa fu stampata in latino nel 1691. Assai più celebri per la più vasta estensione della materia, e per l1 ampissima erudizione con cui sono scritte, sono due altre opere del G ampi ni 5 la prima è intitolata: Vetera monimenta, in quibus praecipue musiva opera, sacrarum prophanarumque aedium stuctura, etc. illustrantur, il cui primo tomo fu stampato in Roma nel 1690, il secondo, morto già l’autore, nel 1699. L’origine delle prime chiese dei Cristiani , la loro struttura, le parti in cui eran divise, gli usi a’ quali servivano, tutto diligentemente si esamina dal Ciampini, che passa indi a descrivere i più bei musaici antichi che in alcune di esse ancor si conservano , c