Pagina:Torino e suoi dintorni.djvu/125

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ordini cavallereschi 99

berto, 2). ― L’Ordine di S. Maurizio venne creato dal duca Amedeo VIII verso il 1434, e quindi riunito all’antico Ordine ospitaliere di S. Lazzaro nel 1572. Vittorio Emanuele I, addì 26 dicembre 1816, promulgò ordinatamente in un solo corpo le leggi e gli statuti di questa religiosa milizia, ed il re Carlo Alberto, addì 9 dicembre 1831, le diede un nuovo ordinamento. Per esso l’Ordine si divide in tre classi, che sono: Cavalieri di grazia e di giustizia, il numero de’quali è indeterminato; Commendatori, che non possono essere più di 50, e Cavalieri gran croce, che non possono oltrepassare il numero di 30, non compresi però i principi, i cavalieri dell’Ordine supremo dell’Annunziata, ed i personaggi stranieri. L’estensione de’R. Stati, per quanto riguarda l’Ordine, è divisa in nove provincie. Dopo la promulgazione dello Statuto essendosi resa necessaria una nuova riforma degli statuti dell’Ordine per porli in maggior armonia colle condizioni dei tempi, coi nuovi ordinamenti dello Stato, e con un sistema più semplice di amministrazione, il re Vittorio Emanuele II vi provvide colle magistrali patenti del 16 marzo 1851.

Ordine Reale militare di Savoia. — Fu instituito dal re Vittorio Emanuele I il 14 agosto 1815, ed è destinato ai militari che si sono distinti in battaglia, od in altro fatto di guerra con qualche azione valorosa, prudente, segnalata, e tale che poteva ommettersi senza mancar al dovere ed all’onore. Il re ne è il Gran Mastro, e quattro sono le classi dei decorati: Cavalieri gran croce, Commendatori, Cavalieri, Militi.

Due sono le divise dell’Ordine: una è composta di una croce piena d’oro e d’argento, smaltata sopra una faccia, cioè sulla prima, in figura di una croce bianca contornata di rosso, rappresentante la croce d’argento in campo rosso della R. Casa di Savoia; l’altra faccia in oro o argento. — La seconda divisa, circondata da una corona smaltata in verde, è sormontata da una corona reale d’oro o d’argento, e pende da un nastro turchino.

Ordine real civile di Savoia. — Creato dal re Carlo Alberto con R. Patenti 11 dicembre 1831. Non vi ha in quell’Ordine altra classe fuori quella dei Cavalieri, i quali debbono essere nazionali, od avere acquistato nei R. Slati ragioni per esservi inscritti. Si concede : 1. ai primarii impiegati del governo che abbiano eseguito qualche atto od opera d’alta amministrazione: 2. agli scienziati, letterati ed amministratori che abbiano composta e pubblicata colle stampe qualche opera importante; 5. agi’ingegneri, architetti ed ar-