Pagina:Torino e suoi dintorni.djvu/133

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
106 amministrazione dello stato

dello Stato; roga gli atti relativi ai principi della Real Famiglia interessanti le relazioni estere, cioè gli atti di nascita, matrimonio e morte; esercita le attribuzioni di segretario dell’Ordine supremo delta SS. Annunziata; amministra e dirige le poste.

Ministero degli affari interni e d’agricoltura (Piazza Castello, 12 e 14). — Le sue attribuzioni hanno per oggetto: l’alta sorveglianza politica dello Stato, e la sicurezza pubblica; le vetture pubbliche; la stampa; le feste nazionali; i pubblici spettacoli; la polizia della navigazione fluviale; il rilascio del porto d’armi; la spedizione dei passaporti all’interno; i culti tollerati; le elezioni politiche ed il Parlamento nazionale; le pubbliche amministrazioni locali, le relative elezioni, le proposizioni per le nomine dei sindaci e le intendenze: il consiglio di Stato; la guardia nazionale; la sanità pubblica; le opere pie e gli stabilimenti di pubblica beneficenza; le carceri giudiziarie, esclusa la polizia delle medesime, le carceri dei condannati, e gli asili infantili nella parte non attribuita al dicastero dell’istruzione pubblica; i telegrafi; la naturalizzazione degli stranieri; l’Ordine del merito civile; le proposizioni per le concessioni di titoli di nobiltà; l’incoraggiamento delle bello arti; i cerimoniali; gli archivi del regno; la reale accademia delle scienze.

Agricoltura. — L’agricoltura, il perfezionamento di essa, le direzioni generali e gli incoraggiamenti; le introduzioni di animali e di piante utili esotiche; gli stalloni e le mandrie; le risaie e la cultura irrigua; la sovr’intendenza delle accademie ed associazioni agrarie; le esposizioni orticole; i boschi di terraferma; gli agenti forestali del demanio; la caccia, il rilascio delle permissioni di caccia e tutto ciò che si riferisce all’esercizio di essa; la pesca; le direzioni relative al censimento della popolazione; la statistica generale, la commissione superiore di statistica e le giunte provinciali.

Ministero di guerra e marina (Piazza Castello, 8). — Appartengono al ministero della guerra: tutti i rami di servizio e di amministrazione militare, che comprendono l’arruolamento e l’ordinamento dell’esercito1; i presidii ed i distaccamenti; i movimenti di truppe e la


  1. L’armata attiva sul piede di pace sta alla popolazione netta ragione di 1 010. La forza numerica dei singoli corpi dell’esercito nel 1852 si compone come segue: Fanteria di linea: uffiziali 1,5090, truppa 25,520 — Bersaglieri: uffiziali 244, truppa 3,833 — Cacciatori Franchi: uffiziali 30, truppa 740 — Cavalleria: uffiziali 315, truppa 5,400 — Artiglieria: uffiziali 255, truppa 4,061 — Genio militare: uffiziali 96, truppa 1,065 — Provianda: uffiziali 31, truppa 548 - Carabinieri reali: uffiziali