Pagina:Torre - Del concetto morale e civile di Alessandro Manzoni.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 11 —

materialisti, non possono esimersi dalla taccia di sensisti, che è appunto l'antecedente logico di ogni maniera di materialismo. Che anzi corre maggiore e più essenziale divario tra lo spiritualismo ed il sensismo, che tra il sensismo ed il materialismo. Imperocché, nota Antonio Rosmini, «chi non ha tanta virtù di mente da vedere l'assurdo che le idee sieno fenomeni sensitivi, non può neppur ravvisare l’altro assurdo, che le sensazioni sieno fenomeni materiali. Quella mente che non sa conoscere il primo errore, è forse anco meno atta ad accorgersi del secondo; chè dalla idea alla sensazione v'ha un tratto maggiore, che non dalla sensazione alla materia, col primo salto si precipita dall'infinito al finito, col secondo si va dal finito ad un altro finito, benché di opposta natura» (Introduzione).

Questa confusione esiziale del meccanismo psichico con la coscienza e colla libertà che ne deriva, spiega quella certa voga transitoria che hanno oggidì in Europa le dottrine materialistiche. Gli ultimi psicologi tedeschi si son dati a credere es-