Pagina:Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I.djvu/164

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

I PERSIANI 125


atossa
Serse fu, l’impetüoso, che vuotò d’Asia ogni terra.
dario
E per terra o su navigli prova tal tentò lo stolto?
atossa
E per terra e in mare: doppio dell’esercito fu il volto.
dario
Come dunque a tanto esercito di pedoni il passo apria?
atossa
Cinse un giogo, all’Ellesponto, di congegni, e aprí la via.
dario
E tanta opera ardí compiere? Il gran Bosforo rinchiuse?
atossa
Tanto fece: senza dubbio tal pensiero un Dio gl’infuse.
dario
Ahi! Possente giunse un Dèmone che gli tolse l’intelletto.
atossa
Quale male suscitasse, puoi vederlo dall’effetto.