Pagina:Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I.djvu/219

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I-63.png

SECONDO EPISODIO


corifea a
L’esplorator, mi sembra, a noi dal campo
qualche novella, o amiche, reca: in fretta
spinge i mozzi dei pie’, che sí lo muovono.
corifea b
Ed in tempo opportuno ecco il signore
figlio d’Edipo, a udir ciò ch’ei dirà:
e scompone la fretta anche il suo piede.
Entrano Eteocle e l'esploratore.
esploratore
Dei nemici dirò, ché ben lo vidi,
quale porta ciascuno ebbe da sorte.
Tidèo dinanzi alla porta di Preto
freme di già; ma non consente il vate7
che le fluenti dell’Ismeno varchi: