Pagina:Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I.djvu/95

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
56 ESCHILO
Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I-23.png

TERZO EPISODIO


danao
Saggi son questi voti, ed io li approvo.
Tremore adesso non vi colga, udendo
dal padre un nuovo ed inatteso evento.
Io da questa vedetta asil dei supplici
scorgo la nave. Assai chiara è l’insegna.
Distinguo i panni delle vele, e ai fianchi
della nave le stuoie; e gli occhi avanti
spinge la prora che la via distingue,
e del timone, che all’opposta banda
guida la nave, alla odiosa voce
troppo obbedisce. Ed i nocchieri vedo,
negri le membra in vesti bianche, e tutta
dell’altre navi la cospicua flotta.
E l’ammiraglia già le vele ammaina,
e, presso a terra, a tutto scroscio remiga.
     Tranquille ora, serene or vi conviene
fissar gli eventi, ed in oblio non porre