Pagina:Tragedie di Eschilo (Romagnoli) II.djvu/179

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Tragedie (Eschilo) II p031.jpg


SECONDO CANTO INTORNO ALL’ARA


Strofe I

O degli olimpî Dei
Signore, o Giove!, l’esito
concedi ai voti miei!
Fa’ ch’io raggiunga il termine
825a cui l’uom saggio anela.
Ogni mio detto ispirasi a Giustizia:
abbine dunque, o Giove re, tutela!
   Contro le genti infeste
che covo han nella reggia,
830Giove, fa’ tu che Oreste
pianti securo il piede:
ché se lo esalti, duplice
e triplice ne avrai lieta mercede.

Antistrofe I

Mira il giovin rampollo
835d’un uomo a te carissimo,