Pagina:Tragedie di Eschilo (Romagnoli) II.djvu/224

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

LE EUMENIDI 221


Tragedie di Eschilo (Romagnoli) II-63.png

SECONDA PARTE


La scena è in Atene, dinanzi al tempio d’Atèna Poliade.
Al principio di questa seconda parte, giunge Oreste, e si prostra di-
nanzi al simulacro della Dea


ORESTE


Atena Dea, per gli ordini di Febo
giungo: il fuggiasco accogli tu benevola:
ch’io non impuro, né con le man’sozze,
ma innocuo già, purificato già
in altre case, in altri umani tramiti,
attraversando e terre e mari, docile
ai fatidici mòniti d’Apollo,
giungo al tuo tempio; e al simulacro tuo
strettomi, aspetto dal giudizio il fine.

Irrompono nell’orchestra le Furie, cercando, fiutando il suolo,
come una canea in traccia della preda