Pagina:Trattato de' governi.djvu/191

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Ma dicasi da me della republica stessa, di che natura e qualmente ella debba essere composta, in quella città, che abbia ad esser felice, e che abbia a reggersi con buon governo. E perchè due sono le cose, in che consiste il bene a ogni uomo; delle quali una n’è proporsi buon segno, e buon fine, e l’altra nel ritrovare, buoni mezzi da conseguirlo. Perchè queste due cose possono e concordare, e discordare l’una con l’altra; perchè il segno alcuna volta proposto è buono, ma conseguirlo si fa l’errore. E all’incontro avviene, che tutti i mezzi s’hanno buoni, ma il fine, che un s’è proposto è cattivo. E alcuna volta sta male l’una parte e l’altra, sicome interviene ancora nella medicina; che alcuna volta non vi si fa buon giudizio, come debba essere fatto il corpo sano, ne le medicine, e l’operazione del medico alcuna volta si fanno bene per il fine, che, s’è presupposto. Però bisogna nell’arti, e nelle scienze, che queste