Pagina:Tre tribuni studiati da un alienista.djvu/195

Da Wikisource.

180

elettivi, di uomini anzi, occupati altrove spesso in gravissime bisogne, i quali idealmente dovrebbero avere la suprema direzione, insieme ai Ministri, dei grandi interessi dello Stato, ma, in fondo, colla collettività gratuita, coll’intermittenza e colla mancanza di ogni voto esecutivo, finiscono per ritardare, alle volte peggiorare, orpellandone ed attenuandone la responsabilità, l’azione dei Ministri.

Gli uomini, p. es., preposti ai Consigli d’igiene, saranno ciascuno individualmente migliori (e per molti la mia amicizia si confonde coll’ammirazione) di colui che si dovesse scegliere a capo effettivo della sanità del regno; ma malgrado ciò, se esso ne riunisse il potere e la responsabilità, riescirebbe più efficace, più utile; saprebbe colpire i morbi epidemici appena sôrti, sarebbe indipendente dalle fluttuazioni della politica, e se errasse, ne risponderebbe.

Sostituiamo, dunque, ove sia possibile, degli specialisti ai Corpi consultivi, e diamo loro non solo un voto puramente teorico, ma anche esecutivo, e associato ad una massima responsabilità in quella parte in cui non entra affatto la politica, e in cui la scienza moderna vuole specialisti direi specializzati, e non uomini-omnibus che passino dall’uno all’altro ramo più diverso.

14. Ministeri Tecnici. — E qui ci pare che un altro modo di controminare i danni del parlamentarismo senza ricorrere a quelle reazioni, contro cui si ribellerebbe ad ogni modo la tempra troppo elevata ed onesta del nostro Monarca, sarebbe di rendere alcuni Ministeri affatto tecnici, e sottratti ad ogni influenza di partito, ma non, ben inteso, ad ogni responsabilità.