Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/141

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento 137

viera.Fù il primo de’ due Medici Deputati alla revisione dell’ucciso Infante S. Simone, come accennai.

Vicina stà sepolta Tomasina Castrobarcense, fù moglie di Francesco del Sale, Famiglia di Trento.

[Un Dottor di Sorbona sepolto, dove.]

Nel Chiostro leggesi in muro l’Epitafio di Natale Pelletio, uno di que’ 12. dottori di Sorbona, che da Parigi furono spediti dal Rè Carlo IX. al Sacro Concilio, e vi vennero co’l Cardinal di Lorena.

[Pianta notabile]

Ne’ Giardini vive per rarità una Pianta di Pigna ancor robusta, piantata di mano propria del B. Bernardino di Feltre, già più di 200. anni.

[Capella di devotione.]

Contiguo à gli horti stà un delicioso Parco di frutti, e di solitudine, in capo al quale si visita una devota Capella del Nascimento di CHRISTO, dove, pregando per l’estirpazione dell’Heresie, s’acquista ogni volta cento giorni di vera Indulgenza concessa per Breve del Cardinal Lodovico Madrutio, Legato alla Dieta d’Augusta l’anno 1587.

[Padri Riformati in Trento, e loro essere.]

Li Padri, al numero di 24. per lo più, coltivano, oltre lo studio, una Spetiaria scielta, & proveduta, e serve per i Religiosi infermi, che vi si riducono dalla Provincia. Questa, che già si resse con quella di Venetia, smembratasi, non è molto, e ridotta da se sola, si denomina la Provincia di S. Vigilio.

Davanti la Chiesa stà un’Ingresso, e recinto