Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/155

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento 151

[Confraternita quale.] Processione, ò altro rincontro, non mancano d’adempir le loro parti essemplarmente. [Indulti, e diplomi della Casa di Dio in Trento.] Gode quest’Hospitale molte, e grandi Indulgenze sì perpetue, come ad tempus, trovandovisi perciò 26. Bolle effettive trà di Papi, Vescovi, & altre, ch’io hò visto con un Indulto speciale di Papa Pio II. di potersi eleggere un Confessore à beneplacito; essendovi anche una Lettera di Participatione concessa dal Beato Giovanni di Capistrano. [Aggregata questa Casa all’Hospital di S. Spirito.] E quel, ch’è più, la Casa di DIO di Trento, stando aggregata all’Arciconfraternità di S. Spirito di Sassia in Roma, come appare per Breve di Papa Clemente VIII. spedito l’anno 1604 vien’ à essere un Luogo essente, Privileggiato, & insigne per ogni titolo.

Ne io qui farò più lungo in ridir tutte à parte per parte le qualità, e prerogative di questa venerabile Santa Casa, che, se non và trà i primi Luoghi Pij d’Italia, quanto all’ordine, passa per uno de’ principali di Germania, e non creddo, habbia pari in tutto il Tirolo.

[Punto notabile.] Solo aggiungo, che, quando s’instituisse in Trento alcun nuovo Traffico di Lane, ò Sete, come s’hà il disegno nell’Hospital della Casa di DIO si potriano mantener’ à centinaia li Poverelli, che travagliassero in lavorieri publici sù l’essempio, che si prattica in altre Città d’Italia, e Francia; il che parimenti si potria far nel Luogo delle Orfane, e nell’Hospital Tedesco. E ciò serviria, per isgombrar anche la