Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/206

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


nella sua Historia Ecclesiastica, dove li mette per ordine di successione; cioè Alboino, Clefo, Autari, Agilulfo, Adoaldo, Arioaldo, Rotario, Rodoaldo, Aritperto, Godiperto, Grimoaldo, Bertarito, Cuniperto, Luitperto, Rangoberto, Aritperto 2, Asprando, Luitprando, Ildeprando, Rachisio, fù Santo, Astolfo, Desiderio.

[Antico spiritual Governo di Trento quale] Tale fù la serie d’antico Dominio di Trento in temporale, che quanto alla spiritualità e cose di Religione, se avanti la nascita di CHRISTO si diedero gli Auguri, e Flamini, ò Sacrificatori d’Idolatria, doppo l’accettatione dell’Evangelio si tenne à Trento per Successor Apostolico il Vescovo: qual però ne’ primi tempi hebbe non poco da sbattere co’l Paganesmo, che ancor durava; e per le tante Guerre sopragiunte, e arrivo de’ Barbari.

[Vescovo Agnello e sue qualità.] Trà i Vescovi, che vissero al tempo de’ Longobardi, si rende celebre Agnello, ò sia Genetio, Huomo sapientissimo. Fù quello, che al dir di Pincio, intervenne per ordine del Papa al Concilio di Mariano, ò sia Merano, dove per gli Ecclesiastici Instituti faticò vivamente, e con gran Zelo. Da i Galli invasori di Trento ottenne, che non fosse demolito Castel Verruca; e dal Rè di Francia, a cui andò Ambasciatore per il Rè de’ Longobardi Agilulfo, impetrò buon nume-